FotoNEWS2.jpg

VOLTAIRE

"Non sono d’accordo con quello che hai da dire, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo"

NEWS

'Una Gondola sul Tirreno', successo per l'evento in Porto. Nasce il gemellaggio tra Anzio e Venezia


Partecipata e ben riuscita la manifestazione 'Una Gondola sul Tirreno', vogata dimostrativa di un pupparino, di una balotina e di un sandolo, con partenza dal Porto di Nettuno ed arrivo al Porto di Anzio promossa ed organizzata dall'Associazione Voga Veneta Nettuno - Anzio, guidata dal Presidente Nando Taurelli. Per la buona riuscita dell'evento, ha collaborato per l'assistenza all'ormeggio e agli equipaggi delle gondole, anche il personale della Capo d'Anzio insieme all'Amministratore Unico della Società, Dott. Francesco Lombardo, che ha accolto la storica vogata. Un grande evento culturale, una sorta di "gemellaggio marinaro" delle Città di Anzio e Nettuno con la Città di Venezia.


All'iniziativa hanno preso parte il Sindaco della Città di Anzio, Candido De Angelis, il Consigliere della Città Metropolitana, Vito Presicce, l'Assessore alle Politiche sociali Velia Fontana, l'Assessore alle Politiche Urbanistiche Gianluca Mazzi ed il Consigliere comunale Amato Toto. In rappresentanza del Sindaco di Venezia, ad Anzio ad accogliere l'arrivo delle gondole, il Delegato Giovanni Giusto ed il Presidente della Remiera Casteo Venezia, Lucio Penzo. Presenti anche il Presidente dell'Associazione Commercianti e Artigiani di Anzio Walter Regolanti, che ha curato l'accoglienza in Porto ed il Presidente della Pro Loco, Augusto Mammola.

"L'acqua non divide ma unisce - ha esordito il Delegato di Venezia durante il suo saluto alla Città -, e ad essere unite oggi sono tre meravigliose città come Venezia, Anzio e Nettuno. Con Nando Taurelli c'è da tempo un rapporto consolidato e sono sicuro che oggi queste tre città baciate dall'acqua salata diventeranno una famiglia". Per rinsaldare questo neonato gemellaggio, il delegato di Venezia ha consegnato i simboli veneziani ed il gonfalone al sindaco De Angelis; quest'ultimo ha ricambiato con il dono di testi e di simboli della Città di Anzio.

"Ho conosciuto Giovanni Giusti solo ieri sera - ha detto nel suo intervento il Primo Cittadino anziate -, ed abbiamo parlato molto e con piacevolezza della storia di Venezia e di quella di Anzio. Sono onorato di ricevere la delegazione di Venezia e di aver rinsaldato questo rapporto tra due Città nate sul mare".



39 visualizzazioni