FotoSOCIETA2.jpg

“Investire con successo significa anticipare le anticipazioni degli altri.”

J. M. KEYNES

LA SOCIETA'

La Capo d’Anzio S.p.A. è una società controllata dal Comune di Anzio che garantisce dal 2015 il mantenimento della gestione diretta del Porto di Anzio e della diretta fruizione del servizio pubblico di ormeggio, assicurando la sostenibilità dell’iniziativa economica e finanziaria contenuta nel proprio piano industriale. La società infatti sta portando avanti, con determinazione, un ambizioso piano di riqualificazione dell’antico bacino portuale, nato e cresciuto in stretta simbiosi con la città ed i suoi abitanti.

Nel 2021 la Capo d'Anzio Spa è tornata alle origini, nei colori e nel logo, all'antica e gloriosa storia di una Città che è nata e risorta, in quasi tremila anni di storia, intorno al suo mare ed ai suoi porti. Alla guida del Consiglio di Amministrazione della S.p.A. il professor Ernesto Monti, economista e stimato docente universitario, già Consigliere d'Amministrazione FINMECCANICA, ALITALIA, UNICREDIT, ERG. Nel CdA di parte pubblica, anche la Dott.ssa Raffaella Barone (Vicepresidente del Consiglio di Amministrazione) e l’Avv. Francesco Novara, impegnati gratuitamente al servizio dei cittadini e per la ristrutturazione societaria.

COMPAGINE SOCIETARIA
Soci: Comune di Anzio   

Candido De Angelis, Sindaco.jpg

Sindaco

Dott. Candido de Angelis

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Ernesto Monti2.jpg

Presidente del Consiglio di Amministrazione

Prof. Ernesto Monti

  • Dott.ssa Raffaella Barone – Consigliere di Amministrazione e Vice Presidente

  • Avv. Francesco Novara – Consigliere di Amministrazione

  • Avv. Antonio Bufalari – AD

  • Arch. Vittoria Biego – Consigliere di Amministrazione 

COLLEGIO SINDACALE

  • Dott. Stefano Amoretti – Presidente del Collegio Sindacale

  • Dott.ssa Barbara Vannoli– Membro Effettivo

  • Dott. Stefano Papisca – Membro Effettivo

 

REVISORE DEI CONTI

  • Dott. Maurizio Cari

ORGANO MONOCRATICO DI VIGILANZA

  • Avv.to Francesca Maggiorelli

RESPONSABILE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E PER LA TRASPARENZA

  • Gabriele Carannante