FotoNEWS2.jpg

VOLTAIRE

"Non sono d’accordo con quello che hai da dire, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo"

NEWS

'Sulle origini di Anzio: Ascanio e Anteo', prosegue il laboratorio di scultura presso la scogliera


Prosegue, con forza e determinazione, l'impegno dell'Associazione Culturale Trezeri42, nella realizzazione di un racconto scultoreo sulla storia e sulle peculiarità della Città di Anzio. Dal 3 al 12 settembre, l'Associazione, in collaborazione con il Comune di Anzio e la società Capo d'Anzio, ripropone Shingle22j Overtime, un nuovo attacco d'arte presso la scogliera del porto di Anzio.

Il tema “storico” di questa edizione 2021 è legato al recupero delle origini, in particolare è dedicato alla realizzazione di interventi scultorei su quattro massi della scogliera che rappresenteranno il “mythos” di questa città. Ascanio e Anteo saranno i soggetti ispiratori di quest’evento artistico. Difatti secondo lo storico Xenagora Anzio fu fondata da Anteo, figlio di Ulisse e della maga Circe, mentre un'altra leggenda del ciclo troiano narrata da Gaio Giulio Solino attribuisce alla città un diverso fondatore: Ascanio, figlio di Enea.

L'evento, a cura di Andrea Mingiacchi, si pregia della direzione artistica del Prof. Luca Marovino in collaborazione con il Prof. Alessandro Canu. I due scultori saranno accompagnati in questa esperienza da studenti e diplomati in scultura presso l’Accademia delle Belle Arti di Frosinone: Leonardo Antonucci, Matteo Marovino, Claudia Saltarelli e Ramona Urbano.

"Un ringraziamento speciale - scrive in una nota la Trezeri42 - va al Sindaco di Anzio Candido De Angelis e all’Assessore Laura Nolfi che si sono spesi energicamente per la realizzazione di questo progetto a lungo termine, ai nostri sponsor e a tutti coloro che ci sostengono".



19 visualizzazioni