FotoNEWS2.jpg

VOLTAIRE

"Non sono d’accordo con quello che hai da dire, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo"

NEWS

Pupparino al Porto, suggellato il gemellaggio con la Voga Veneta: si lavora per l'equipaggio anziate


E’ stato suggellato con la messa in acqua di un Pupparino da regata di 10 metri costruito dal maestro d’ascia Sergio Bastasin del Sestriere di Castello, il rapporto di collaborazione tra la società Capo d’Anzio S.p.A., il Comune di Anzio e l’Associazione Voga Veneta Nettuno – Anzio, che ha scelto il Molo Pamphili per promuovere socialmente, culturalmente e turisticamente la Voga Veneta.

L’imbarcazione tipica della Laguna di Venezia, che ha già solcato il mare Innocenziano nel giugno scorso nell’ambito dell’evento 'Una Gondola sul Tirreno', resterà al Molo Pamphili fino alla fine del 2023 per contribuire, attraverso la tecnica, i colori e gli emblemi della Voga Veneta e della Città di Venezia, all’abbellimento del contesto turistico dell’area portuale e più in generale della Città di Anzio. Tra le finalità dell’Associazione, che ha subito riscosso il plauso dell’Amministrazione comunale e dei vertici della Capo d’Anzio, anche la volontà di formare un equipaggio sportivo Città di Anzio per prendere parte, nel 2023, alla Regata di Venezia, l’importante manifestazione sportiva correlata ad una rievocazione storica, che ha luogo lungo il Canal Grande la prima domenica di settembre.

Quello che rinsaldiamo oggi è un legame ormai consolidato tra le città di Anzio e Nettuno e la Città di Venezia – ha dichiarato in apertura di cerimonia Nando Taurelli, Presidente dell’Associazione Voga Veneta -. Abbiamo un obiettivo: formare un equipaggio che porti i colori di Anzio e che l’anno prossimo possa partecipare alla regata di Venezia. Ci vorrà molto impegno e noi ce lo metteremo, grazie anche alla disponibilità della Capo d’Anzio con la quale abbiamo instaurato sin da subito un ottimo rapporto di reciproca collaborazione”.

Porto i saluti dell’Amministratore Unico, Francesco Lombardo e dell’Amministrazione comunale – ha affermato la Responsabile Amministrativa della Capo d’Anzio, Maria Feltrin -. Siamo davvero felici di aver posto le basi, già durante la manifestazione ‘Una gondola sul Tirreno’, di quella che sono certa, sarà una fruttuosa collaborazione che contribuirà alla promozione turistica, culturale e sportiva della Città e del Porto di Anzio. Siamo a disposizione, insieme al Nostromo, Michele Cotogno, per eventi ed iniziative future che puntino a coinvolgere i nostri ragazzi e ad incentivare lo sport ed il turismo”.

Il gemellaggio tra l’Associazione Voga Veneta Nettuno – Anzio, il Comune di Anzio e la Capo d’Anzio S.p.A. è nato il 19 giugno scorso con la manifestazione 'Una Gondola sul Tirreno', vogata dimostrativa di un pupparino, di una balotina e di un sandolo, con partenza dal Porto di Nettuno ed arrivo al Porto di Anzio alla quale avevano preso parte, tra gli altri, il Sindaco della Città di Anzio, Candido De Angelis, il Presidente della Remiera Casteo Venezia, Lucio Penzo ed in rappresentanza del Sindaco di Venezia, il Delegato Giovanni Giusto. “L'acqua non divide ma unisce – aveva affermato quest’ultimo durante il suo intervento di saluto alla Città -, e ad essere unite oggi sono tre meravigliose città come Venezia, Anzio e Nettuno. Con Nando Taurelli c'è da tempo un rapporto consolidato e sono sicuro che queste tre città baciate dall'acqua salata, diventeranno presto una vera famiglia".





14 Luglio 2022

1 visualizzazione